Janas Shamua, Svezia Sardegna e Antico Alfabeto Sardo

ACS      Antica Civiltà Sarda
Antica Civiltà Sarda
Una civiltà antica e trascurata, ignorata e negata.
Una terra dai 20mila Nuraghe, dalle migliaia di Tombe dei Giganti, Domus de Janas,
dolmen, menhir, car ruts, pietre scritte, cerchi su pietra...
La più antica civiltà navigatrice del mediterraneo, la Terra del Nuovo Inizio,
La Sardegna dove è nata la scrittura, e di cui cercheremo di raccontare la storia mai raccontata prima...
Janas Sardinia,
Quello che per gli altri popoli è mito, per i Sardi è storia...
Vai ai contenuti

Janas Shamua, Svezia Sardegna e Antico Alfabeto Sardo

ACS Antica Civiltà Sarda Circolo Di Ricerca Indipendente
Pubblicato da davide cocco in scrittura e alfabeto · 23 Novembre 2019
Tags: janassveziaantico_alfabeto_sardo
Janas Shamua, Svezia Sardegna e Antico Alfabeto Sardo


e a proposito di travaglio...

ecco che un caro amico mi manda un link ad un articolo, davvero interessante,
laonde per la cui Casa, cioè, no, cosa, non Casa, (un lapsus.. scusate)

questa ve la scrivo,
perché è davvero carina.
dunque..

interessante perché...

-donna, (almeno stavolta è sicuro),
-sciamana (di questo si dice sicuro l'archeologo), o shamua, madri dell'acqua, come piace a me...
-circa 5.000 a.C. (parrebbe datata con certezza)
-copricapo di piume di diversi volatili (una hana, jana, figlia della madre alata)
-non tanto alta, stavolta, circa unmetroecinquanta, sempre senza tacchi, stavolta..
-scura di carnagione, occhi azzurri
-splendide trecce
-personaggio importante (secondo l'archeologo)
-seduta su un trono di cervi


interessante perché le decorazioni....

purtroppo, quello che più interessa a noi, le decorazioni sulla schiena, e sulla pancia, sono state reperite in loco dall'archeologo che ha ricostruito il corpo, ma non si capisce dalla descrizione se risalgano allo stesso periodo, oppure no.

possiamo però assumere o che le abbiano reperite dalle altre oltre 80 tombe rinvenute in loco, oppure che facciano parte comunque della tradizione locale...

per cui facciamo che, probabilmente, appartengono ad una tradizione lontana nel tempo, tanto che

sono interessanti perché ad un occhio attento, quelli che sono decori, appaiono invece scritte, in Antico Alfabeto Sardo..

"eh.. mò..".. già...
lo so.. però.. dai, raccontiamoci che abbia ragione io, e che le tradizioni tramandino conoscenze antiche, e giochiamo al piccolo linguista.. per gioco, ovviamente..

giocando giocando, se assumiamo che la colonna vertebrale può rappresentare una riga verticale,
ai lati potremmo leggere "CS".



eh.. bella.. e che vor di?
e che ne so, io.. a me lo chiedete?
mica sono uno Svedese,
Scan/Din/avo, quasi Dan/iSh, di X(mua)mila anni fa..

Però.. se è vero che sostantivi di lingue diverse,  che condividono radici comuni, e posseggono ancora significati comuni, tradiscono una comune e antica origine,


e se è vero come è vero,

che donne Irlandesi preceltiche, avevano Dna Sardo, asseverando presenza Sarda femminile nel nord Europa (dopo che sono arrivati in Irlanda dalla Sardegna, a fare fino in Dan/Mark (Marked by Dan), e poi Svezia, molto ci voleva?)..

giocando giocando..

inglese case, ma anche house,
corso casu
catalano cas
koreano keiseu
gaelico chuis
gallese achos (e gli achei ? sta a vedere..)
irlandese cas
turco kash
russo keys
spagnolo caja (caxa)
italiano casa o cassa
francese cas

sono tutti sostantivi con significato "contenitore, involucro, copertura" o simili, dove "C" ed "S", sono praticamente solamente le stesse consonanti ovunque.
ovvero sono la stessa parola, identica.

notevole e interessante che siano anche, a livello fonetico, le stesse consonanti di key, chiave, che troviamo identico in Russia, seppur col significato parallelo..

e che le donne, un contenitore con l'ingresso ritenuto a forma di serratura, mi pare lo possiedano..

in Sardo, poi, almeno

Casa, con pronuncia scivolata, Casha, o Cascia, cassa,
e diversi tipi di cesti, se non erro, hanno radice CS,
ma Casa, è anche l'alveare, quello selvatico, e l'alveare è anche
casiddu, forse "piccola casa",?

ovvero tante piccole case dove all'interno si crea la vita..
e Api, Abis, le Api, che vediamo sempre più importanti..

E Sciami, di Janas/Hanas, piumate Shamua figlie di Hala, tutrici dei popoli, ... Sciamane..

ohhh... per gioco, ma solo per gioco, una antica tradizione Sardo-Scan/Din/Ava, scrive una roba sulla schiena di una Sciamana,

"CS", "contenitore", per i Sardi anche "contenitore che contiene la vita"..

E tanto per farci capire che di Madri con la M Maiuscola si tratta, l'ombelico è dipinto di rosso.. Sangue versato per la vita...

vabbè.. roba da settimana enigmistica..

ancora più interessante, sempre raccontando che "cera, una volta",
no.. proprio cera, d'api, magari...

poco poco più giù.. se la colonna vertebrale segue fin giù, e se la linea del bacino taglia trasversale,
dividendo i puntini, si ottiene un qualcosa che a noi è familiare...
mo ve lo dico.. quel simbolo li, che risale a non meno di 5mila anni fa (ufficialmente), c'entra poco coi morì, e molto con la nascita..



secondo i miei "calcoli", cera una volta "acqua".. questo vuol dire.

"contenitore che conserva la vita nell'acqua",
o
"contenitore che crea la vita con la/nell'  acqua"..



Madre.. appunto.. che con l'acqua, attraverso l'acqua, nell'acqua, è la porta e la chiave per portare la vita su

questo piano dimensionale...

Sh, acqua, Mua, madre.. Api..
Janas ShaMua. Sciamane..

Vabbè.. per fortuna è solo un gioco...

però visto che stiamo giocando..

"bronzetto pugilatore"..



due seni ben in vista,
4 punti sul ventre
M segnata dai vestiti,
M sullo scudo..

sta a vedere che ste Antiche Donne Sarde...

ma vabbè.. forse è meglio se cambio cespuglio di mirto..

nel frattempo, per giocare,

non è che il trono di cervi, non somiglia alla famosa "luna crescente",
e lei, la Madre, è il Cerchio, il contenitore della vita, solitamente li sopra rappresentato?


vabbè..
basta giocare, dai, che giocando, poi, s'impara..

e come sempre,

"condividere libera mente"


_______________________

cc by-nc-nd-4.0, creative common non commerciale, marca temporale depositata davide cocco, condivisione libera...

ps. photo della Shamua da:
(aggiornamento.. l'articolo in italiano da cui avevo preso i dati e le foto, è stato rimosso dal national geographic italiano, vi metto pertanto il collegamento inglese..)




Torna ai contenuti