ACS - Circolo Di Ricerca Indipendente A.C.S. Antica Civiltà Sarda

A.C.S.    Antica Civiltà Sarda     La Terra del Nuovo Inizio
Antica Civiltà Sarda
Una civiltà antica e trascurata, ignorata e negata.
Una terra dai 20mila Nuraghe, dalle migliaia di Tombe dei Giganti, Domus de Janas,
dolmen, menhir, car ruts, pietre scritte, cerchi su pietra...
La più antica civiltà navigatrice del mediterraneo, la Terra del Nuovo Inizio,
La Sardegna dove è nata la scrittura, e di cui cercheremo di raccontare la storia mai raccontata prima...
Vai ai contenuti

Muristellu, Cin Cin..!

Circolo Di Ricerca Indipendente A.C.S. Antica Civiltà Sarda
Pubblicato da davide cocco in post brevi · 21 Marzo 2020
Tags: vinomuinuinmuristellusanguemadremusicasuonoverbovitevinonuragheanticaciviltàsardavitignotaleacannonaubovale
lo facciamo da sempre..
"cin cin", "alla salute"..

oggi ancora, allora..

"cin cin", o qin qin, "musica musica",
e una tazza de binu arrubiu..

alla salute !!!

"MURISTELLU"

questo vitigno lo adoravo e mi emozionava in degustazione anche prima di interessarmi di antica civiltà sarda, e non sbagliavo.

col Muristellu, infatti, cadiamo a bomba.

Il MURISTELLU è sicuramente che io sappia, almeno, il più antico vitigno Sardo, e non solo, certificato da analisi genetiche.

Sono di Muristellu certificato infatti i vinaccioli trovati nel Maestoso Nuraghe Arrubiu, ad Orroli, e datati circa 1.500 a.c.
sono proprio di Muristellu..

il Muristellu è un vitigno che ha rischiato di scomparire, ma grazie all'amore di alcuni viticultori se ne è ripresa la coltivazione qualche decennio fa, e oggi ancora possiamo trovarlo fortunatamente sulle nostre tavole.

il Muristellu per diverso tempo è stato considerato discendente del bovale spagnolo, ma dopo questa notizia, per favore, non chiamatelo più "bovale sardo", ma semmai chiamate l'altro "muristellu spagnolo"...che sarebbe più giusto e corretto .
Oltre a ciò, se non bastasse, udite udite, Gianni Lovicu di Agris Sardegna ha provato che il Muristellu é, badate bene , DIRETTO DISCENDENTE DELLA VITIS VINIFERA, senza ulteriori intermediari.

Diretto discendente. senza intermediari.

Vista l'antichità certificata, il primo vitigno quindi, in assoluto, conosciuto e identificato, ottenuto per domesticazione della vitis vinifera.

Io non conosco altri vitigni al mondo, attualmente in produzione, che possano vantare questo primato..

Un vero fossile vivente, che ancora una volta certifica con la sua stessa esistenza il primato dei Sardi nella produzione del vino (rosso, ovviamente, perchè questo colore ci piaceva).

Muristellu, un nome che vista la vetustà del vitigno, difficilmente può derivare dal latino.

MUIN TELL > MUIS TELL > MURIS TELL :
l'antico alfabeto sardo ci aiuta a confermare che il MURISTELLU altro non è che

"Vitis vinifera tagliata e messa in terra per essere riprodotta (tramite talea).

Nel nome la descrizione: il primo vitigno in assoluto derivato direttamente dalla vitis vinifera per mano cosciente dell'uomo.

_________________________
" condividere libera mente "

cc by-nc-nd-4.0, creative common non commerciale, marca temporale depositata davide cocco, condivisione libera
L'immagine può contenere: bevanda




Torna ai contenuti